Secondo dei cinque articoli dedicati ai cinque caratteri di Lowen

Tutti gli essere umani hanno dei bisogni primari, uno di essi è quello di essere indipendenti.

In questa fase dello sviluppo è importante per il bambino avere la certezza che qualsiasi cosa accadrà ci sarà sempre qualcuno a prendersi cura di lui.

Questo è il presupposto per creare un legame di attaccamento sicuro che favorirà il passaggio alle fasi successive senza particolari traumi.

Tra i sei mesi ed i due anni inizia il viaggio del bambino che man mano scopre il bisogno di essere indipendente ed autonomo.

Il carattere Orale ha subito un arresto in questa fase della sua vita nella quale non è stato soddisfatto questo bisogno di indipendenza.

A differenza del carattere Schizoide il quale è stato rifiutato.

Si struttura tale carattere nei bambini in cui è mancata una sintonizzazione con la madre che priva il figlio di nutrimento.

la madre non è  in grado di essere presente per il bambino.

I motivi di tale assenza sono molteplici : depressione, mancanza di allattamento al seno, tossicodipendenza, rientro al lavoro precocemente, ecc.

La mancanza di “nutrimento” da parte della madre porta a sviluppare diverse tipologie del carattere orale.

Una prima tipologia è quella della personalità che si prendono cura degli altri, sono sempre disponibili e presenti, empatici, capaci di sentire gli altri nel tentativo di ottenere amore.

Una seconda tipologia è quella degli “esigenti” e, per certi versi, pretendono il nutrimento per riempire un vuoto interiore.

In entrambi i casi si possono manifestare : malattie somatiche ( per richiesta di attenzione ), depressione, dipendenza dal cibo e/o altre sostanze.

Tipico del carattere Orale è l’ipocondria.

Se il diritto di essere nutrito di cibo e di amore viene negato, parzialmente e/o totalmente, determina il non riconoscimento al bambino di avere diritto di avere bisogno.

la madre deve dare amore al bambino in modo incondizionato con tutta se stessa e con tutto il suo corpo.

Sopratutto con il contatto ( Con-tatto ) e con gli occhi.

L’allattamento al seno rappresenta tutto per il bambino.

In questa fase della sua vita gli occhi e le labbra sono carichi di energia e pieni di desiderio di contatto con la madre.

Il bambino si protende con tutto il suo amore verso la madre, il seno, per ricevere nutrimento ed amore.

Gli occhi devono essere amorevoli e caldi, piena di sostegno ed accudimento.

Se in questo suo protendersi il bambino incontra una madre ostile e/o ambivalente sarà destinato a manifestare una struttura caratteriale orale.

L’allattamento al seno pieno e carico di amore soddisfa tutti i bisogni del bambino, se manca il bambino inizierà a chiedere col pianto ed urla  il rispetto del suo bisogno.

Ma se la madre continuerà ad essere assente il bambino avrà una unica possibilità per sopperire a questa sofferenza : negare il bisogno di avere bisogno, non chiederà mai più.

Il dilemma di questa struttura caratteriale è la seguente : io non sarò abbandonato se dimostrerò di non avere bisogno o se sarò autonomo.

 

ORALE ( Il Bambino Bisognoso )

Descrizione 

Diciamo che una personalità ha una struttura orale quando con­tiene molti tratti tipici del periodo orale.

Questi tratti sono uno scarso senso di indipendenza, la ten­denza ad aggrapparsi agli altri, un basso livello di aggressività e un profondo bisogno interiore di essere tenuti, appoggiati e curati. 

Questi tratti rimandano a una situazione infantile di insoddisfa­zione e rappresentano un certo grado di fissazione ai primi stadi dello sviluppo.

In alcuni questi tratti sono mascherati da atteggia­menti di compensazione a livello cosciente.

Alcune personalità ca­ratterizzate da questa struttura manifestano un’indipendenza esa­gerata che però nelle situazioni di stress non regge.

Il vissuto di fondo del carattere orale è quello della deprivazione, mentre nel carattere schizoide era quello del rifiuto.

 

Condizione Bioenergetica

Dal punto di vista energetico la struttura orale è caratterizzata da una carica ridotta.

L’energia non è congelata nel nucleo come nella condizione schizoide: fluisce verso la periferia del corpo, ma debolmente. 

Per motivi che non sono del tutto chiari risulta accentuata la crescita lineare, dando origine a un corpo lungo e sottile.

Questo fenomeno potrebbe essere spiegato dal ritardo nella maturazione, che consentirebbe alle ossa lunghe di crescere più del dovuto.

Un altro fattore può essere l’incapacità dei muscoli sottosviluppati di trattenere la crescita delle ossa.

La mancanza di energia e di forza è più evidente nella parte inferiore del corpo, perché lo sviluppo del corpo del bambino pro­cede dalla testa in giù.

Tutti i punti di contatto con l’ambiente hanno una carica de­bole.

 

correlati bioenergetici

condizione bioenergetica

Gli occhi sono deboli con tendenza alla miopia e il livello di eccitazione genitale è ridotto.

Il corpo tende ad essere lungo e sottile, a corrispondere dun­que al tipo ectomorfico di Sheldon.

Differisce dal corpo schizoide in quanto, contrariamente ad esso, non è smilzo e contratto.

La muscolatura è sottosviluppata ma non sottile come nel tipo schizoide.

Lo scarso sviluppo muscolare è particolarmente evidente nelle braccia e nelle gambe.

Spesso le gambe lunghe ed esili sono indice di carattere orale. Anche ì piedi sono esili e stretti.

Le gam­be danno l’impressione di non essere in grado di sostenere il corpo. In genere le ginocchia sono bloccate, rigide, proprio per sorreg­gerlo meglio.

 

 

Caratteristiche Fisiche 

Il corpo tende ad accasciarsi, in parte a causa della debolezza del sistema muscolare.

aspetti fisici

aspetti fisici

Vi sono spesso segni di immaturità fisica. Sia negli uomini sia nelle donne la pelvi può essere più piccola del normale.

La peluria del corpo è spesso ridotta. In alcune donne l’intero processo della crescita è ritardato, dando loro un corpo infantile.

La respirazione del carattere orale è poco profonda e dà conto del basso livello energetico della personalità.

La deprivazione a li­vello orale ha ridotto la forza dell’impulso di succhiare. La buona respirazione dipende dalla capacità di succhiare dentro l’aria. 

 

 

 

 

Correlati Psicologici 

Il carattere orale ha, in senso sia letterale sia figurato, difficoltà a stare in piedi da solo.

Tende ad appoggiarsi o ad aggrapparsi agli altri.

Ma questa tendenza può essere ma­scherata da un atteggiamento esagerato di indipendenza.

Il bisogno di aggrapparsi si riflette anche nell’incapacità di stare solo.

C’è un bisogno esagerato di contatto con gli altri, per averne il calore e l’appoggio .

Il carattere orale è afflitto da un senso di vuoto interiore.

Aspet­ta costantemente che qualcuno lo riempia, anche se a volte si com­porta come se fosse lui quello che dà il suo appoggio agli altri.

Il vuoto interiore riflette la soppressione di intensi sentimenti di desiderio che, se espressi, genererebbero un pianto profondo e una respirazione più piena.

Il basso livello energetico fa sì che l’umore del carattere orale oscilli fra depressione ed esaltazione.

La tendenza alla depressione è patognomonica dei tratti orali. Un altro tipico tratto dell’individuo orale è quello di ritenere che tutto gli sia dovuto. 

Che si può esprimere nell’idea che il mondo è tenuto a mantenerlo. Questo atteggiamento deriva direttamente dall’esperienza precoce di deprivazione.

 

 

Fattori Eziologici e Storici 

La deprivazione precoce può essere dovuta alla perdita effettiva del calore e dell’appoggio materno.

 In seguito a morte, malattia o all’assenza per lavoro.  La madre che soffre essa stessa di depres­sione non è disponibile per il figlio.

La storia di questo soggetto è spesso caratterizzata da uno svi­luppo precoce: non è infrequente che da bambino abbia imparato a parlare e a camminare prima del normale.

Ciò può derivare dallo sforzo di superare il senso di perdita diventando indipendente.

Spesso vi sono state altre delusioni nei primi anni di vita, quando il bambino cercava il contatto, il calore e l’appoggio del padre o dei fratelli.

Queste delusioni possono lasciare nella perso­nalità un senso di amarezza.

Conclusioni

IL carattere orale dimostra ancora una volta quanto sia importante il legame con la madre.

La quale, a differenza dello Schizoide che è stato rifiutato, accetta il bambino ma  è incapace di “sintonizzarsi” per dare nutrimento, sopratutto emotivo oltre che alimentare, e stabilire un legame sano per dare la possibilità al figlio di essere libero ed indipendente.

 

 

 

Share This