Il Magnesio è un minerale essenziale che interviene in oltre 300 reazioni cellulari.

Garantisce la normale fisiologia dell’organismo ed è fondamentale per il metabolismo energetico.

Le funzioni principali del Magnesio riguardano :

il Sistema Nervoso e sfera mentale, contrattilità della muscolatura, azione inerente le turbe del metabolismo del calcio e fosforo.

Inoltre partecipa alla formazione del glucosio e della sintesi proteica, facilita l’assimilazione delle Vitamine del gruppo B, C ed E.

Stimola la sintesi della Vitamina D e contribuisce alla efficienza del sistema immunitario oltre che a quello osseo.

Il Magnesio, sul piano organico, è indispensabile per tutti gli apparati.

In questo articolo saranno presi in esame le azioni del Magnesio nei disturbi neurologici.

Disturbi come : Emicrania, Dolore Cronico, Epilessia, Alzheimer, Parkinson ed Ictus.

Vi sono forti dati che confermano il ruolo protettivo del Magnesio nella Emicrania, Dolore Cronico ed Ansia.

Per quanto riguarda le patologie degenerative vi è bisogno di ulteriori studi per confermare il ruolo del Magnesio.

Una delle principali funzione del Magnesio a livello neurologico è dovuta alla interazione con il recettore N- metil- D- Aspartato ( NMDA ).

Il Magnesio funge da blocco per il canale del calcio nel suddetto recettore.

E deve essere rimosso per la segnalazione eccitatoria glutammatergica .

Bassi livelli di Magnesio possono potenziare la neurotrasmissione glutammatergica facendo da supporto per l’eccitotossicità.

Quest’ultima può portare allo stress ossidativo ed alla morte cellulare.

La neurotrasmissione sopraccennata è implicata in molti disturbi neurologici.

Compresi Emicrania, Dolore Cronico, Ansia, Depressione, ecc.

Studi molecolari e su animali hanno dimostrato la protezione neuronale del Magnesio, rendendo il minerale di intenso interesse.

Pertanto, il Magnesio potrebbe essere un importante fattore dietetico nella prevenzione e/o trattamento dei disturbi citati.

Si stima che circa la metà della popolazione statunitense stia consumando quantità inadeguate del minerale.

Il che potrebbe predisporre le persone a problemi di salute multipli.

Per tale motivo e non solo è sempre bene rivolgersi al proprio medico di fiducia.

EMICRANIA 

Negli Stati Uniti è il disturbo neurologico più comune.

Con un  tasso di prevalenza del 16,2% della popolazione.

È classificata da ricorrenti cefalee da moderata a grave con o senza aura, spesso durano dalle 4 alle 30 ore circa.

Sebbene i meccanismi non siano del tutto chiari, il Magnesio è stato proposto come cura causando il blocco del recettore NMDA,

Recettore noto per essere attivo sulla trasmissione del dolore e depressione.

Il Magnesio è un fattore chiave per il buon funzionamento dei mitocondri riducendo anche la depressione neuronale.

Il Minerale è risultato più efficace nei soggetti con Emicrania a presenza di Aura.

Ha portato anche ad un significativo sollievo del dolore  nelle Emicranie acute.

Assunto per via orale ha determinato una riduzione della frequenza degli attacchi e l’intensità.

DOLORE CRONICO 

Il dolore è una sensazione universale con diverse forme : acuta o cronica.

Il cronico è definito come un dolore persistente da almeno tre mesi, spesso amplificato dal dolore centrale.

Anche se il meccanismo può variare in base al tipo di distretto interessato : nocicettivo, neuropatico, centrale, ecc.

Il dolore regionale cronico interessi il 20-30% della popolazione, quello cronico diffuso il 10%.

Il Magnesio blocca i canali del recettore NMDA limitando l’afflusso di calcio.

Gli effetti benefici del Magnesio nel dolore possono dipendere dal blocco dei recettori nel midollo spinale.

Si ipotizza che produca effetti antinocicettivi ed analgesici in pazienti con dolore cronico.

Il Magnesio è risultato efficace nei seguenti tipi di dolce cronico : Fibromialgia, Lombalgia Cronica, Neuropatia e dolore di Origine Vascolare.

ANSIA e DEPRESSIONE 

Entrambe condizioni comuni con malattie neurologiche.

Sopratutto nel dolore cronico e nelle emicrania.

Con un tasso di prevalenza oltre il 15% della popolazione, l’Ansia è considerato il disturbo psichiatrico più pervasivo.

Il Magnesio modula anche l’asse Ipotalamo- Ipofisi – Surrenale ( HPA : l’asse dello stress ).

Blocca inoltre l’afflusso del calcio dei recettori NMDA.

Le concentrazioni di Magnesio cambiano nelle persone soggette a stress ( asse HPA ),

con conseguente riduzione del minerale da escrezione renale.

Studi effettuati con la sola somministrazione del Magnesio o in associazione con altre sostanze come biancospino, papavero, con Vit. B6 ecc.

hanno dimostrato l’efficacia nel ridurre l’ansia e lo stress.

La Depressione è il disturbo psichiatrico più frequente, colpisce centinaia di milioni di persone in tutto il mondo.

Il Disturbo Depressivo Maggiore ( MDD ) rappresenta il 40% dei disturbi neurologici psichiatrici negli Stati Uniti.

Il ripristino dell’equilibrio del Magnesio in tali soggetti è stato proposto per gli effetti anti-depressivi.

Riduce la cascata di morte delle cellule neuronali dalla elevata eccitotossicità.

Può avere anche un impatto sui sintomi interagendo con l’asse HPA.

Molti studi hanno associato bassi livelli di Magnesio con la Depressione.

Bassi livelli a livello sierico e livelli moderatamente inferiori eritrocitario.

Una integrazione di Magnesio con la dieta o somministrazione orale si è dimostrata efficace nel ridurre la depressione.

SEGNALI DELLA CARENZA DI MAGNESIO

I segnali sul piano psicologico, come abbiamo visto, possono essere : ansia, depressione, irritabilità, stanchezza, ecc.

Sul piano fisico sono frequenti disturbi del sonno, emicrania, disturbi intestinali, crampi, circolatori ed eretismo cardiaco.

A volte il sintomo più evidente sono la presenza di piccolissime macchie bianche sulle unghie.

ALIMENTI RICCHI DI MAGNESIO

In natura è presente in quasi tutti gli alimenti.

Particolarmente ricchi ne sono i cereali integrali, contenuto sia nel germe che nella crusca.

Il Miglio ed il Grano Saraceno ne sono molto ricchi in contenuto.

Tra i vegetali : spinaci, bietola, rucola, cicoria, cavoli di bruxelles, broccoli.

Frutta : banana, meloni, uva, more, lamponi, fragole, ciliegie, ecc.

Frutta Secca : Mandorle, noci del Brasile, noci, arachidi, pistacchi.

Frutta Essiccata : datteri, fichi secchi, albicocche secche.

Legumi : soia, lenticchie, ceci, fagioli bianchi e borlotti.

Semi Oleosi : sesamo, zucca e girasole.

Ricco di Magnesio è il Cacao Fondente.

RIMEDI OMEOPATICI E SALI DI SCHUSSLER 

Finora abbiamo visto il Magnesio come integratore, ma possiamo trovarlo anche sotto altre forme.

Come Oligoelemento, Rimedio Omeopatico e Sali di Shussler 

Magnesia Phosphorica è il rimedio omeopatico contro gli spasmi e le coliche in generale.

Nelle cefalee occipitali che si estendono dalla nuca agli occhi.

Può essere utilizzato nelle nevralgie acute del trigemino o di qualsiasi altro nervo della parte destra del corpo.

I dolori sono violenti e paralizzanti, alleviati dal calore e dalla pressione esercitata sulla parte dolente.

È utile nei crampi, nei tic, tosse spasmodica da irritazione della laringe.

Coliche addominali che inducono il paziente a piegarsi in avanti per alleviare il dolore.

Nella dismenorrea, nel vaginismo e nei crampi degli arti.

Magnesia Carbonica è il rimedio delle intolleranze alimentari e della cattiva digestione.

Utile contro il vomito in gravidanza, in tutti i casi di intolleranza al latte.

Nei soggetti astenici, magri, freddolosi, sudorazione acre, dispepsia acida, disturbi addominali.

Alvo alterno tra stipsi e colite, disturbi del sonno con ansia, ipersensibilità e cattivo umore.

I disturbi peggiorano di notte e col vento, col freddo e correnti d’aria. cambiamenti climatici, mangiando latte e latticini.

Migliorano col movimento, con l’aria calda e camminando avanti ed indietro.

Magnesia Phosphorica D6 Sale di Schussler  è il rimedio per eccellenza degli spasmi, soprattutto nei bambini nervosi e magri.

Solitamente presentano disturbi della colonna vertebrale : scoliosi, cifosi, lordosi.

Presenza di catarro cronico, asma, pertosse bronchiti, sinusiti, ecc.

Il Magnesio è riconosciuto da sempre come un minerale dai mille poteri e funzioni.

Dovremmo essere consapevoli di tali poteri per introdurlo quotidianamente con l’alimentazione.
Gli alimenti ricchi sono a portata di mano..non lasciamoci sfuggire questa ghiotta occasione.

Share This