Allergie : vediamo quali sono i rimedi naturali che si possono utilizzare per prevenire e curare i segni e sintomi di una delle più comuni patologie. Omeopatici, Fitoterapici, Oligoelementi, Alimentazione, ecc.

 

Negli ultimi anni sono aumentati i casi di risposta allergica a svariate sostanze dette allergeni.

Si calcola che quasi il 15% della popolazione italiana ne sia affetta.

Le cause : fattori ambientali ( inquinanti atmosferici ), alimentari ( conservanti, coloranti, pesticidi, ecc. ), fumo, ecc.

Così come sono aumentate le patologie autoimmuni ( le allegria ne fanno parte ) data da una tendenza alla disregolazione del sistema immunitario.

Per quanto riguarda la differenza tra risposta allergica ed intolleranza alimentari potrete leggere il relativo articolo.

Inoltre, troverete indicazioni sulle varie definizioni dei differenti termini utilizzati;

come fare diagnosi differenziale tra allergie ed intolleranze; i test utilizzati e l’importanza dell’intestino nel determinare le intolleranze.

Mentre nell’articolo dedicato alla Alimentazione Bio-Energetica troverete le indicazioni sul tipo di alimentazione da seguire in caso di allergie.

Soprattutto com tenere in ordine l’intestino ed il microbiota e le emozioni viscerali che possono aggravare la sintomatologia in caso di allergie e/o intolleranze alimentari.

Come gestire gli alimenti che contengono e liberano Istamina.

Molecola organica ( ammina biogena ) prodotta dal nostro organismo come mediatore chimico dell’infiammazione.

Questo articolo sarà dedicato ai rimedi naturali più utilizzati in caso di allergie, stagionali o perenni.

Inizierò su come gestire la prevenzione e quali saranno i rimedi da utilizzare in acuto in base al tipo di sintomatologia manifestata.

 

PREVENZIONE

Si tratta di desensibilizzazione. 

Si basa sull’utilizzo della sostanza alla quale si è allergici preparata con il metodo omeopatico, diluizione e dinamizzazione infinitesimale, da somministrare prima del periodo interessato.

Con tale metodica si possono utilizzare singoli componenti, ad esempio chi è allergico al nocciolo.

Ma si possono utilizzare anche composti contenenti più di un allergene : mix di alberi, graminacee, composite, allergeni perenni, ecc.

Tali prodotti, singoli o composti, si trovano in commercio come rimedi in granuli o capsule da assumere per via sublinguale.

Ai miei pazienti consiglio di iniziare almeno un paio di mesi prima dell’arrivo della stagione.

Di solito, ma questa è la mia esperienza, faccio smettere di assumere i prodotti desensibilizzanti al momento della risposta allergica.

Ho notato che alcune persone hanno un aggravamento dei sintomi con la continua assunzione di tali prodotti.

Per chi ha problemi di allergie perenni si fanno fare dei cicli di terapia decisi insieme al paziente in base al tipo di allergia.

 

RIMEDI DELLA FASE ACUTA 

Sono molti i prodotti che si possono utilizzare in fase sintomatica.

Citerò solo quelli di provata esperienza e più utilizzati.

Ogni persona ha la sua reattività individuale e tali rimedi vanno prescritti in base a tale risposta.

Saranno presentati sulla base delle singole risposte patologiche. 

 

Rino-congiuntiviti allergica 

Allium Cepa ( Cipolla ) : numerosi starnuti, rinorrea acquosa limpida, occhi con lacrimazione non irritante, tosse causata con pizzicore alla gola.

Ambrosia Artemisiaefolie ( Ambrosia ) : starnuti violenti fino alla perdita di sangue, rinorrea acquosa non irritante, lacrimazione irritante, prurito alle palpebre e congiuntive, tosse spasmodica.

Euphrasia Officinalis ( Eufrasia ) : starnuti, rinorrea acquosa non irritante, ostruzione nasale, palpebre infiammate con lacrimazione irritante, tosse violenta ed improvvisa.

Sabadilla Officinarum ( Sabadilla ) : starnuti con naso colante e rinorrea abbondante poco irritante, occhi rossi e lacrimazione poco irritante, sensazione di nodo alla gola con prurito al velo palatino.

Solidago Virga Aurea ( Solidago ) : parossismo di starnuti, secrezioni con naso irritato abbondanti, occhi iniettati di sangue con lacrime che bruciano, muco striato di sangue.

I suddetti rimedi si possono utilizzare singolarmente o in associazione tra loro alternandoli come assunzioni giornaliere.

Esistono in commercio dei colliri con Euphrasia e/o Chamomilla da instillare nella congiuntiva anche più volte al giorno.

Così come degli spray nasali, composti con rimedi omeopatici, da utilizzare nel caso di rinite, anche questi ultimi si possono utilizzare più volte al giorno come sintomatici.

 

Orticaria 

Anche in questo caso si utilizzano pochi rimedi prescritti in base alla legge di similitudine.

Apis Mellifica ( Ape ) : pelle rosso rosa, infiltrato a volte di buccia d’arancia, la pelle brucia a punge come se fosse stata punta da tanti aghi arroventati di fuoco.

Migliora con le applicazioni fredde e peggiora con il calore.

Ustica Urens ( Ortica ) : rimedio usato quando esiste un edema pungente e bruciante più pallido di quello di Apis 

provoca prurito intollerabile che peggiora con applicazioni fredde ed il contatto.

 

Intolleranza alla luce solare

Ai rimedi utilizzati per l’orticaria si aggiungo delle vitamine, sopratutto vitamina C, B3, PP, 

Il rimedio omeopatico da usare in questi casi è : Muriaticum Acidum.

 

Asma 

Ipeca ( Ipecacuanha ) : indicato nelle crisi di asma acuto con tosse spasmodica, spesso emetizzante, rantoli sparsi e fini, spesso associata con iperscialorrea.

Kalium Carbonicum ( Carbonato di Potassio ) : espettorato grigiastro difficile da espellere, la crisi asmatica sopraggiunge solitamente verso le due-tre del mattino;

La crisi migliora stando seduti, torace piegato in avanti, gomiti sulle ginocchia.

Antimonium Tartaricum ( Tartrato di Potassio e Antimonio ) : alla dispnea ( difficoltà respiratoria ) è associata tosse grassa, soffocante e l’espettorazione è difficile.

Lachesis Mutus : la sensazione di soffocamento è dominante, con congestione, intolleranza ai vestiti stretti e bisogno di aria.

La dispnea peggiora al mattino e la sera prima di coricarsi.

Nella donna i disturbi aumentano nei periodi di climaterio e premestruale.

Drosera : dispnea con accessi di tosse secca abbaiante che provoca cianosi temporanea del viso, 

il tutto peggiora di notte e con i calore del letto.

Sambucus Nigra ( Sambuco ) : la dispnea è soffocante durante gli accessi di tosse abbaiante, la persona deve stare seduta per avere sollievo, Naso ostruito.

Cuprum Metallicum  ( Rame ) : la crisi di asma con tosse si manifesta la notte o quando si inala aria fredda. La tosse migliora bevendo acqua fredda.

Nota : tutte le patologie trattate possono essere pericolose, sopratutto l’orticaria se l’edema si propaga sia alla palpebre che alla laringe.

Così come una crisi violenta di broncospasmo acuto.

Ad ogni modo, consultate sempre il vostro medico di fiducia e per chi è particolarmente predisposto a crisi pericolose di portare sempre con se i farmaci del caso.

I rimedi naturali possono essere assunti anche in contemporanea ai farmaci con piccoli accorgimenti.

 

FITOTERAPICI 

I prodotti fitoterapici si possono utilizzare sia in fase di prevenzione che in acuto.

Singolarmente o associati ai rimedi omeopatici scelti secondo la legge di similitudine.

Nella fase di prevenzione iniziando la cura molto tempo prima associando la terapia desensibilizzante.

Questa ultima associazione solitamente è quella che preferisco e che da i suoi migliori risultati.

 

Perilla Frutescens : originaria dell’Asia orientale ha una ricchissima tradizione come rimedio antiallergico.

Recenti studi ne dimostrano l’efficacia come la riduzione della flogosi allergica.

Inibisce in vitro le allergie IgE mediate, ecc.

Gli stessi studi hanno dimostrato di quanto sia utili come preventivo che in fase acuta nelle forme di : oculorinite, orticaria, asma, dermatite da contatto, ecc.

 

Ribes Nigrum : pianta più utilizzata e la più conosciuta.

Ha una spiccata azione antinfiammatoria sia allergiche che infiammazioni sistemiche.

La sua azione antiallergica è dovuto ad una spiccata riduzione  dei Macrofagi, i quali contengo nei loro lisosomi sostanze che promuovono l’infiammazione e allergia.

E’ considerato un Cortison-Like, ha una azione simile al cortisone e potente antistaminico.

 

Agrimonia Eupatoria : ha potenti attività antiflogistiche, antiallergiche e detossificanti.

Come anche potere antisettico e decongestionante.

A livello delle mucose e cutaneo.

Per tali motivi può essere utilizzata in caso di : oculorinite, dermatite eczematosa, orticaria, asma, ecc.

 

Scutellaria Baicalensis : Recenti studi hanno evidenziato che la scutellaria ha proprietà antiallergiche , antinfiammatorie e antiossidanti.

Il contenuto in flavonoidi ha potere curativo, mentre la luteolina e baicaleina  inibiscono il rilascio di istamina da parte dei mastociti.

 

 

OLIGOTERAPIA 

Manganese : minerale essenziale, utile per l’efficienza mentale e l’equilibrio metabolico.

E’ considerato un attizzatore di numerosi enzimi come cofattore.

Utilizzato come oligoelemento diatesico per diverse manifestazioni allergiche ( Diatesi 1 di Jacques Menetrier )

 

Conclusioni

Le risposte allergiche possono essere pericolose per chi ne è predisposto ed è già stato sensibilizzato all’allergene.

Pertanto bisogna stare molto attenti e farsi seguire dal proprio medico.

Anche in questo caso la fanno da padrone l’alimentazione e la detossificazione dell’organismo preparandolo prima del periodo acuto.

Le persone che seguono queste piccole regole hanno risposte meno violente e con i rimedi della fase acuta riescono a gestire la sintomatologia con tranquillità.

Per ulteriori informazioni e/o approfondimenti potete contattarmi.

Share This