STIMOLARE L’ENERGIA VITALE DELL’ORGANISMO CON ALIMENTI AD ALTO VALORE ENERGETICO

 

 

 

“Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina  sia il tuo cibo.” Ippocrate di Coo

 

 

Pensavate che la Bioenergetica fosse solo ed esclusivamente una tecnica di psicoterapia??

Invece no !

 

Bioenergetica significa  : Bio – Energia e cioè le cinque forze dell’uomo : mente, corpo fisico, spirito, emozioni ed energia.

 

Ciò significa che tutto emette energia : così come il corpo produce ed emette energia,

ogni cosa emette una frequenza che è registrabile.

 

Gli alimenti emettono una frequenza ed in base ad essa si può stabilire quali portare sulle nostre  tavole.

 

Ma andiamo per ordine, l’Alimentazione Bioenergetica tiene conto proprio dell’energia di partenza legata  alla stagionalità,

aroma, sapore, il terreno nel quale è coltivato e l’energia dell’uomo che coltiva, raccoglie e prepara gli alimenti.

 

In questo senso l’Alimentazione Bioenergetica deve essere interpretata come una visione Olistica della terra, dell’uomo e degli stessi alimenti.

 

Ciò porta per forza di cose ad unire due modelli con la stessa visione : la  Medicina Tradizionale Cinese e la Fisica Quantistica.

 

La dieta cinese è basata sulla “natura” ( fredda. fresca, neutra, tiepida e calda ), sui “sapori” ( piccante, salato, , acido, amaro, dolce ),

sulla “tendenza direzionale” ( immersione, emersione, discesa, salita ) ed “organotropismo” cioè la predilezione di degli alimenti per determinati visceri ed organi.

 

Inoltre, la scelta degli alimenti è basata sulla “costituzione” Yin o Yang della persona, completandosi con la teoria dei sapori e dei Cinque Movimenti.

 

Lo stesso dicasi per l’omeopatia : il vero omeopata dovrebbe partire dagli stili di vita scorretti del paziente esortandolo a cambiarli,

soprattuto lo stile di vita alimentare invogliandolo a seguire una dieta corretta e sana.

 

Lo scopo avere un corpo detossificato e che possa rispondere meglio alla somministrazione del rimedio unico.

 

L’alimentazione Omeopatica è basata e prescritta sulla base della storia Biopatografica del paziente,

cioè tenendo conto della Diatesi, Costituzione, Tipologia Sensibile e Causalità Accidentale.

 

Avendo in mente lo scopo primario dell’Omeopatia : fare diagnosi di persona e non solo di malattia. Si cura il malato e non la malattia.

 

Ad ognuno di noi corrisponde un rimedio Simillimum ed altrettanto dicasi per l’alimentazione : mirata sulla persona.

 

Tornando alla Medicina Tradizionale Cinese la malattia è uno squilibrio energetico in cui non c’è più armonia tra l’organismo ed il cosmo.

 

Squilibrio dovuto ad un Difetto od Eccesso di assimilazione o produzione di Qi o “ Energia Vitale “

( lo scopo del rimedio Simillimum omeopatico è proprio quello di stimolare l’Energia Vitale del corpo per l’autoguarigione ).

 

Una buona parte dell’energia ( Qi ) ci viene fornita proprio dagli alimenti :

la natura del cibo ( crudo ) è la forza che ha quel determinato alimento nel modificare l’equilibrio dell’organismo in caldo – freddo.

 

Uno dei concetti di tale metodica è per esempio . curare il freddo col calore ed il calore col freddo.

 

Altro, i sapori abbinati ai Cinque Elementi ( Metallo – Acqua – Legno – Fuoco – Terra ) ed ai rispettivi organi  e logge ( Polmone – Rene – Fegato – Cuore –  Milza/ Pancreas ).

 

La dieta allora dovrebbe essere corretta e su misura, conoscere perfettamente la necessità individuale,

tenendo presente la storia Biopatografica, l’aspetto Psichico ed Energetico,

al quale associare le proprietà degli alimenti intesi come “Segnale Vibrazione” con il relativo contenuto chimico, biochimico e nutrizionale.

 

A tal proposito ci viene in aiuto la Fisica Quantistica e la teoria dei Biofotoni ( F. Popp ) che sta alla base della Medicina Vibrazionale.

 

Prendendo spunto dai biofotoni il fisico francese L. Bovis ha studiato e ideato i valori energetici di alcuni alimenti in unità di misura Bovis ( U. B .) secondo la lunghezza espressa in Angstrom : ! Angstrom = 1 U.B.

 

TABELLA IN BASE AL VALORE ENERGETICO 

Valore Energetico Superiore a 10.000 — 6500 Å o U.B.

  • Succo e polpa di frutta, pane e cereali integrali, verdure crude o cotte, semi oleosi, pesce ed uova fresche germogli, yogurt, ecc.

 

Valore Energetico 6500 — 3000 Å o U.B.

  • Latte e latticini freschi, zucchero di canna grezzo, vino non pastorizzato, legumi, pesce, ecc.

 

Valore Energetico 300 —400 Å o U.B. detti alimenti inferiori

  • Carne, salumi stagionati ( di almeno 15 giorni ) e/o fermentati, latte conservato, caffè, The, cioccolato, marmellate conservate e con zucchero raffinato, pane bianco ( soprattutto lievitato chimicamente )

 

Valore Energetico da 50 Å o U.B. definiti Alimenti Morti ( non emettono frequenza apprezzabile )

  • Conserve, additivi chimici, coloranti, essenze chimiche ed aromi artificiali, alcool, zucchero raffinato, farina raffinata, ecc.

 

 

Dalla tabella sopra esposta è evidente che si consigliano gli alimenti ad alto valore bio-energetico i quali apportano energia vitale all’organismo. cosa che non fanno gli alimenti morti.

 

Questi ultimi sono la causa più frequente di patologie, soprattutto le cosiddette patologie del secolo :

 

Sindrome Dismetabolica, Dislipidemie, Insulino resistenza ( Diabete ), cardiovascolari, Infiammazione Silente ( Il killer Silente ), Intolleranze alimentari e/o allergie alimentari, Leaky Gut Symdome, ecc.

 

Corretta alimentazione  e sane abitudini di vita

 

Da preferire, per una sana alimentazione, sono gli alimenti di provenienza biologica e biodinamica, privi di conservanti, coloranti, additivi chimici, metalli e pesticidi,

 

Che siano il più possibile “vivi” ad alta frequenza Bio-energetica.

 

Ad essi ho sempre associato una alimentazione semplice e la più varia possibile, ruotando gli alimenti per non avere accumuli ed intolleranze da frequenza di assunzione dello stesso alimento.

 

Così facendo ci si guadagna in tutti i sensi ( e per i sensi ) : non si sviluppano intolleranze,

diventa una alimentazione alcalinizzante, i residui enzimatici  intestinali non vanno in esaurimento,

non si crea il terreno per lo sviluppo di flora ( termine da preferire al regno vegetale ) fermentativa e/o putrefattiva.

 

 

Ma piuttosto è un guadagno sostanziale per il mantenimento del Microbiota Umano ( del quale si parla così tanto in questi ultimi anni ed al quale dedicherò un articolo )

che è l’insieme di microorganismi che convivono con l’organismo senza danneggiarlo.

 

Anzi, Il MIcrobiota Umano è un buon esempio  di “Mutualismo” :

perfetta sinergia e cooperazione tra differenti tipologie di organismi che apportano un vantaggio reciproco ed all’organismo.

 

Se ai consigli sopraesposti si continua con una alimentazione corretta nel senso di associazione corretta degli alimenti :

 

i carboidrati da preferire a colazione e pranzo e le proteine a sera associate ad una buona quantità di verdure,

fare almeno cinque pasti al giorno con la frutta mangiata solo tra i pasti, vi assicuro che i benefici arrivano in brevissimo tempo.

 

Provatelo e fatemi sapere !

 

 

Piccoli consigli :

  • Per i pazienti allergici e/o intolleranti è consigliabile evitare gli alimenti ricchi di istamina ( formaggi fermentati, bevande fermentate tipo vino e birra, crauti, insaccati, tonno, alici, sardine, salmone, crostacei, ecc. )  e gli alimenti liberatori di Istamina ( uova di gallina, molluschi, fragole, pomodori crudi, cioccolata, alcol, caffè, frutta secca, ecc. )

 

 

  • Gli stessi alimenti sopraesposti ( Nota : Non tutti ) sono quelli implicati nella cefalea come ammine biogene dotate di azione psicoattiva e vasoattiva come la Tiramina ( più raramente Tirammina ), Istamina e la Feniletilamina.

 

 

  • Le ammine vasoattive se evitati in pazienti particolari diventano anche alimenti antinfiammatori

 

 

  • Gli alimenti dannosi per l’intestino sono : Zucchero raffinato ( favorisce la moltiplicazione di Coli e Candida, promuove la produzione di acido ossalico che può provocare reumatismi ),  Alcool ( può dare danno plurisistemico, fattore di rischio per cancro al colon e retto ), Carne può provocare putrefazione ed è fattore di rischio al colon, Grassi Saturi Animali stimolano la produzione di bile con formazione di calcoli, possono selezionare un tipo di flora batterica che convertono sostanze inerti in cancerogene ), Creme e Burro ( indeboliscono la parete intestinale rendendola impermeabile e provocare Leaky Gut Syndrome )

 

 

Conclusione 

Ho iniziato l’articolo con un aforisma di Ippocrate e vi lascio con esso :

“Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina  sia il tuo cibo.”

 

Ad essa associate il buon senso, che non guasta mai, e perdete qualche attimo di più del vostro tempo per dedicarlo a ciò che considero una vera e propria cura.

 

Credeteci ed iniziate, così come faccio con alcuni pazienti che mi chiedono una visita omeopatica ( per fare un esempio ) ma  consiglio loro che molti problemi possono risolverli anche solo con  l’alimentazione Bio-Energetica ed uno stile di vita corretto.

 

Utilizzate gli alimenti ad alta frequenza perché vibrano e fanno vibrare il corpo. Uno dei principi della terapia Bioenergetica è : un corpo rigido è morto…un corpo che vibra è vivo.

 

Buona alimentazione e buona vita vibrazionale a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share This